Influencer marketing: un trend in crescita

Influencer marketing: un trend in crescita. Influencer marketing. Più che un neologismo trend-based si tratta di un vero e proprio dato di fatto. Questo tipo di strategia online ha dominato l’anno corrente per buona parte del suo corso. Per il 2017, critici e analisti sono d’accordo nel constatarlo, si prevede un futuro roseo e sempre più brillante per le imprese che si dedicano all’Influencer marketing. Chi sono gli Influencers Gli influencers sono tutti coloro che sono dotati di ampio potere sul Web: youtubers, webstars, fashion bloggers, musicisti, celebrità hollywoodiane. Ciò che li rende così immensamente popolari è il loro straordinario […]

Leggi l’articolo Influencer marketing: un trend in crescita | E-commerce Guru.



Source link


Pagamenti via mobile? Crescita lenta

Pagamenti via mobile? Crescita lenta. I pagamenti mobile in-store non sono così diffusi come si può pensare. Abbiamo pensato che il mobile commerce avesse preso la forma di una vera e propria rivoluzione, talmente radicata nel cuore e nel cranio delle persone da convincerci che anche i pagamenti via smartphone fossero coinvolti nel processo. Un recente studio, invece, testimonia di come le cifre auspicate dai rivenditori siano ben lungi dal poter essere considerate rilevanti. Il Black Friday Il Black Friday si è concluso un paio di settimane fa. Si tratta dell’evento online più popolare degli Stati Uniti. Ondate di clienti […]

Leggi l’articolo Pagamenti via mobile? Crescita lenta | E-commerce Guru.



Source link


Alcuni consigli email marketing per le imprese

Alcuni consigli email marketing per le imprese. Si fa un gran parlare delle strategie marketing più popolari che proliferano sui Social Media e applicazioni mobile relative. Ma sembra quasi che le care e vecchie strategie email siano passate in secondo piano. Eppure, per un’impresa, contare su attività email marketing ben pianificate è più che essenziale. Le motivazioni sono molteplici. Nel presente articolo, abbiamo intenzione di fornirvi alcuni consigli per rinforzare la vostra strategia email in pochi semplici passi. Date ai contatti la sicurezza richiesta Questo vale per tutti i contatti che paventano attacchi spam sulle loro email. A nessuno interessa […]

Leggi l’articolo Alcuni consigli email marketing per le imprese | E-commerce Guru.



Source link


Postare online? Ecco come farlo al meglio

Postare online? Ecco come farlo al meglio. Non importa quanto i propri contenuti siano di qualità. Se nessuno li legge, è tutta fatica sprecata. Al massimo ci si potrà consolare plaudendo la propria crescita stilistica, se si è scaltri abbastanza da notare gli errori scansati. Vero è che se gli utenti online non cliccano sui link che proponete loro sulle vostre bacheche social media, non avrete creato alcun tipo di engagement. Postare online? Ecco come farlo al meglio Ecco per voi tre consigli utili per migliorare la popolarità dei vostri contenuti online. Ricerca di parole chiave Sfruttate strumenti come Google […]

Leggi l’articolo Postare online? Ecco come farlo al meglio | E-commerce Guru.



Source link


Web design 2017? Ecco i trend più in voga

Web design 2017? Ecco i trend più in voga. Il 2017 è alle porte. Con esso, tutta una serie di trend e tendenze che il mondo digitale non vede l’ora di esibire a tutti gli utenti online. Naturalmente, ci sono novità e novità. Non sempre si può essere sicuri di quali tendenze riusciranno a dominare il credo e la sensibilità delle persone. Web design 2017? Ecco i trend più in voga Questi sono solo alcuni dei trend destinati a influenzare il mondo del web design per il prossimo immediato futuro. In questo articolo qualcosa al riguardo già si presentiva. Design […]

Leggi l’articolo Web design 2017? Ecco i trend più in voga | E-commerce Guru.



Source link


Marketing predittivo: una strategia da incentivare

Marketing predittivo: una strategia da incentivare. Man mano che il marketing scivola nel vasto oceano dei dati, maggiori diventano le sfaccettature che le aziende sono chiamate a conoscere e far proprie. Maggiori anche le opportunità di business. Chiaro è però che un sovraccarico di informazioni non può che rivelarsi nocivo per coloro che stentano a controllare i dati a disposizione. Marketing predittivo: una strategia da incentivare L’analisi predittiva può aiutarvi a prendere innumerevoli quantità di dati e di estrarli per azioni future. Si sfrutta il potere degli algoritmi di machine learning per produrre le analisi più accurate possibile. Il decision-making […]

Leggi l’articolo Marketing predittivo: una strategia da incentivare | E-commerce Guru.



Source link

businesswoman and plan business strategy

Ecco strategie segrete di marketing per far conoscere il tuo ecommerce senza spendere una fortuna in pubblicità.

Ho deciso di scrivere questo articolo perché è importantissimo tu sappia che non è necessario investire tanti soldi, per far conoscere il tuo sito ecommerce.

…Ed è per questo che ho deciso di svelarti quelle strategie di marketing a costi inferiori o nulli, ma ugualmente efficaci, che aumenteranno in modo evidente – se utilizzate nel modo giusto – il traffico del tuo ecommerce.

Per prima cosa devi sapere che non basta che tu abbia un bel sito per avere successo!

Ti dico subito questo: una volta che hai un ecommerce fatto come si deve, preoccupati subito di come fare per renderlo visibile ai tuoi potenziali clienti.

Come?

…Per prima cosa, struttura il tuo sito e i suoi contenuti in modo tale da attrarre solo quei clienti interessati alle informazioni, prodotti e/o servizi che offri.

Uno degli strumenti di marketing più potenti – e totalmente gratuito – che ti consente di ottenere del traffico “targettizzato” è l’utilizzo della SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca).

La SEO è quell’insieme di tecniche di web marketing che, se applicate sapientemente, ti rendono innanzitutto “popolare” e quindi conosciuto ai motori di ricerca.

Una delle principali strategie è quella di inserire, in modo intelligente, nelle pagine del tuo sito quelle parole chiave che lo renderanno facilmente rintracciabile dai motori di ricerca.

In questo modo il tuo ecommerce si posizionerà, con più probabilità, tra i primi posti dei risultati di ricerca effettuati dai tuoi potenziali clienti.

Tieni presente che, per avere una buona visibilità, devi comparire nella prima pagina del motore di ricerca e, al massimo, entro la quinta/sesta posizione della prima pagina.

Questo perché l’utente medio non va mai oltre la prima pagina, quando analizza le informazioni ottenute dalla sua ricerca.

A questo punto, voglio parlarti di quanto sia importante la scrittura di testi di qualità nel tuo ecommerce.

Devi sapere che l’utente medio che naviga su internet è particolarmente pigro e, quindi, non gli va di sbattersi più di tanto per trovare ciò che desidera.

Questo significa che non vuole andare in cerca di informazioni che si trovano sparpagliate in siti diversi e che, quindi, sono frammentarie e scollegate tra di loro.

Infatti, informazioni strutturate in questo modo lo costringerebbero a fare un lavoro piuttosto laborioso di ricomposizione di tutti i dati, per avere una risposta esauriente alle sue domande.

Il visitatore, in altre parole, vuole la “pappa pronta” su un argomento ben preciso e, quando atterra sulla pagina del tuo ecommerce, è totalmente “affamato” di informazioni che siano il più possibili chiare, precise ed esaurienti!

Pertanto, devi usare un linguaggio semplice e accattivante, evitando di utilizzare parole difficili o troppo tecniche che allontanano il potenziale cliente, “incoraggiandolo” ad abbandonare la pagina appena visitata.

Sappi che questo farà la differenza tra un sito di successo, che attrae a sé potenziali clienti che torneranno più volte a consultarlo e che alla fine compreranno i tuoi prodotti e/o servizi, e un ecommerce che invece andrà incontro al totale fallimento.

Un altro potente mezzo di pubblicità, a costi ridotti, per il tuo business online è quello di avere un blog che funziona!

Un blog, costruito come si deve, è un biglietto da visita che ti dà l’opportunità di farti conoscere come un vero esperto da un sacco di potenziali clienti.
…Innanzitutto è bene che tu abbia subito ben chiara una cosa: nel blog non devi vendere nulla!!!

Il blog è uno spazio in cui tu fornisci contenuti di qualità, cioè informazioni che siano esaurienti su argomenti che sono di specifico interesse per un gruppo targettizzato di utenti.

Te l’ho già detto molto chiaramente: l’utente medio naviga su internet in cerca di informazioni precise, perché deve risolvere un problema concreto e reale.

Per questo motivo il tuo potenziale cliente tenderà a tornare più volte nel tuo blog, fino a diventarne un assiduo frequentatore, se nei tuoi articoli troverà sempre delle risposte chiare, precise e puntuali sulle domande che di volta in volta si pone.

A un certo punto, se avrai fatto un buon lavoro fornendo contenuti utili e interessanti, i tuoi potenziali clienti ti riconosceranno come un professionista autorevole in un determinato settore, e probabilmente non sentiranno il bisogno di “sentire altri pareri” quando dovranno raccogliere nuove informazioni.

Questo significherà che avrai fidelizzato un bel gruppetto di “seguaci” che saranno destinati a crescere sempre più di numero, a mano a mano che i tuoi contenuti gratuiti ma di valore rafforzeranno sempre di più la tua immagine di guru in quel settore!

Infatti, non devi cadere nella convinzione erronea che offrire contenuti gratuiti sia una perdita di tempo e di energie. O, peggio ancora, che tu possa in qualche modo sminuire il valore delle tue informazioni perché non la fai pagare.

Sappi invece che fornire contenuti di buona qualità svolge una funzione di marketing potentissima!!!

Eh sì perché abbatte letteralmente le difese del tuo potenziale cliente, che non percepisce il tentativo fastidioso e molesto di “appioppo” da parte tua.

Anzi facendogli credere il contrario, i tuoi potenziali clienti si convinceranno sempre di più della tua generosità nell’elargire gratuitamente la tua “sapienza” e, per questo, otterrai sempre più la loro fiducia.

A questo punto, senza che loro se ne accorgano, saranno ben disposti ad acquistare da te perché non avranno alcun dubbio sulle tue competenze di professionista serio, affidabile e che sa il fatto suo!

Ma adesso incomincia subito a mettere in pratica almeno uno dei suggerimenti che ti ho dato in questo articolo.

…E ti renderai conto che non serve assolutamente investire grosse somme di denaro nel marketing, per creare il tuo bacino di utenza!

6014423_sIn questo articolo voglio farti conoscere, uno per uno, gli enormi benefici che ottieni per te stesso e per la tua attività commerciale, se decidi di aprire un ecommerce.

Mi rendo conto che, se ancora non ti sei avventurato nel fantastico mondo del web, ci saranno pure delle ragioni.

Eccone alcune.

Forse non hai grande dimestichezza con la tecnologia, e sei sempre stato abituato a fare commercio all’interno di una struttura fisica, come quella di un negozio o di un’azienda.

Quindi, non ti ci vedi più di tanto a lavorare in un mondo virtuale come quello di internet.

Ma devi sapere – così ti tranquillizzi un po’! – che per la parte tecnologica esistono le web agency che se ne fanno carico.

Ciò che conta, fondamentalmente, sono due cose:

  • La prima è che il prodotto e/o servizio che vuoi offrire abbia mercato sul web.
  • La seconda è che devi affidarti a una agenzia del web in gamba, che sappia il fatto suo.

Ma voglio subito passare al nocciolo del discorso.

Il primo vantaggio importante che ottieni stando online è l’enorme visibilità su scala nazionale.

Avere una visibilità a livello nazionale significa che, in un singolo giorno, il tuo negozio virtuale viene visitato da diverse centinaia di migliaia di potenziali clienti!

E se hai un ecommerce che funziona, questo enorme flusso di visitatori si trasformerà, per ragioni statistiche, in molte vendite.

Un’attività commerciale offline non ti permetterebbe mai di totalizzare un numero tale di visite! Inoltre, la tua clientela resterebbe sempre limitata alla tua zona geografica di residenza.

Il secondo vantaggio è quello dell’abbattimento dei costi.

A parte i costi iniziali di costruzione del sito, il pagamento annuale del dominio e l’investimento necessario in operazioni di marketing, un ecommerce ti permette di risparmiare tantissimi soldi rispetto a una classica attività offline.

Pensa soltanto alla cifra spropositata di denaro che ti richiederebbe l’apertura di un esercizio commerciale! Senza sapere tra l’altro se, entro un tempo ragionevole, riuscirai ad ammortizzare tutte le spese fatte per avviare l’attività.

Senza poi contare i costi legati allo stipendio del personale, alle bollette ed eventualmente all’affitto mensile.

Il terzo vantaggio è chiaramente una conseguenza dei primi due: otterrai guadagni maggiori!

Se il tuo ecommerce ti rende più visibile, ti fa vendere di più e ti fa spendere di meno, è chiaro che i tuoi guadagni lieviteranno in modo esponenziale.

Il quarto vantaggio è forse quello che ti darà più soddisfazione quando comincerai a guadagnare con l’ecommerce: avrai un meccanismo automatizzato (il tuo sito) che lavorerà per te 24 ore su 24, e che ti farà chiudere delle vendite anche nei giorni festivi, quando sei in vacanza o mentre stai dormendo.

Pensa solo a come ti farà sentire il fatto di aver guadagnato dei soldi mentre stavi in spiaggia a rilassarti un po’, sorseggiando una bevanda!

Il quinto vantaggio è legato al precedente: non sei più legato ad orari di lavoro particolari, se non a quelli che decidi tu! Puoi organizzarti il lavoro in piena autonomia, scegliendo in quale momento della giornata concentrare la tua attività.

Il sesto vantaggio deriva direttamente da quello precedente. Per lavorare non dovrai più recarti in un luogo fisico particolare.

Infatti potrai curare la tua attività online da qualsiasi luogo, basta che hai un dispositivo elettronico con la connessione internet.

Il settimo vantaggio è quello che ti libera una volta per tutte dal problema dei clienti che non pagano. Il terribile incubo dell’insolvenza!

Oggi come oggi, quando hai un esercizio commerciale e sei dilaniato dalle spese di gestione dell’attività, dalle tasse e magari anche dall’affitto, non te la senti di dire di no a quei clienti – di questi tempi sempre più numerosi – che ti dicono: “Pagherò!”

Il problema, però, è che non pagheranno mai, ma tu continuerai a sperare inutilmente che arriverà il giorno in cui onoreranno il loro debito. Così facendo, però, infliggerai colpi sempre più profondi alla tua attività già precaria.

Un ecommerce ben fatto ti eviterà per sempre questo problema. Infatti, prima che il cliente possa godere del tuo prodotto e/o servizio, sarà costretto a effettuare il pagamento anticipato!

Inoltre, anche se la persona sceglie di pagare con il contrassegno, in caso di mancato pagamento da parte del cliente la merce spedita ti torna indietro senza perdere niente.

Come hai potuto costatare tu stesso, leggendo questo articolo, ci sono davvero dei grandissimi vantaggi in un ecomerce ben gestito!

Cosa aspetti allora? Chiamaci oggi stesso per avere una consulenza gratuita, che ti aiuterà a capire il tipo di ecommerce di cui hai bisogno!

12752693In questo articolo scoprirai quali sono i 7 errori madornali che nessuno ti ha mai detto, e che stanno mandando letteralmente in fumo le vendite del tuo ecommerce.

Sicuramente hai speso molti soldi per farti fare il sito che, oltretutto, ha anche una bellissima grafica.

E hai creduto che tutto questo sarebbe stato sufficiente per realizzare ciò che da tempo sognavi: avere un ecommerce che avrebbe fatto decollare, in modo incredibile, le tue vendite!

Ma una volta online ti sei reso conto, ben presto, che non ti sei neppure lontanamente avvicinato all’obiettivo che volevi raggiungere.

Perché? Beh, lascia che ti dica chiaramente come stanno le cose! Purtroppo, il fatto che hai investito molti soldi e che il sito ha una bella grafica, non è affatto una garanzia di successo!

Anzi, ti dirò di più! Molto probabilmente il tuo ecommerce ha di sicuro un sacco di altre cose che non vanno e che, senza che tu lo sappia, stanno impedendo al tuo sito di funzionare come dovrebbe.

In questo articolo scoprirai i 7 errori che devi evitare come la peste, se vuoi che le tue vendite online vadano a gonfie vele.

Sicuramente, se non hai ottenuto i risultati che speravi, il tuo ecommerce è al 100% penalizzato da più di uno di questi errori micidiali.

Ma se leggerai attentamente questo articolo, eviterai di perdere altro tempo e denaro in un sito che è stato concepito male sin dalla nascita e che, quindi, non sarà mai in grado di vendere come speravi!

Passiamo subito al primo errore che, di solito, commettono i principianti: farsi fare un ecommerce puntando TUTTO solo ed esclusivamente sulla bella grafica! Nulla di più sbagliato!

Come ti ho detto fin dall’inizio dell’articolo, il fatto che il tuo sito è bello graficamente non ti aiuterà nelle vendite, anzi.

Quello che deve esserci nel tuo ecommerce è prima di tutto un testo con dei buoni contenuti, che hanno lo scopo di convincere il tuo potenziale cliente ad acquistare il tuo prodotto e/o servizio.

L’uso eccessivo dei colori nella stesura dei testi impedisce al tuo potenziale cliente di concentrarsi nella lettura, perché il suo occhio sarà attirato da quelle parole che spiccano semplicemente per la loro diversità di colore.

In questo modo chi legge si perde parti fondamentali di informazioni, e non capirà un granché di ciò che ti interessava comunicargli ai fini della vendita.

Anche l’utilizzo delle immagini, se non sapientemente utilizzate, può causare danni a dir poco pazzeschi!

Quando decidi di utilizzare delle immagini ricordati queste due semplici ma decisive regole, che ti aiuteranno a farne un ottimo uso:

1) Riduci al minimo il numero del loro utilizzo.

2) Scegli esclusivamente quelle immagini che facilitano la comprensione di quanto hai scritto nel testo.

Evita, quindi, nel modo più assoluto tutte quelle immagini artistiche e “creative” che possono essere fraintese dalla maggior parte delle persone.

Il secondo errore che azzera letteralmente le vendite è che il tuo sito è di difficilissima navigazione, e magari ha pure un funzionamento scarsamente intuitivo.

Ciò significa che, quando il tuo potenziale cliente arriva sul sito, fa difficoltà a svolgere le seguenti operazioni fondamentali: ricerca del prodotto e/o servizio, per non parlare di quelle riguardanti l’acquisto vero e proprio!

Per farti un esempio, mi capita spesso di vedere degli ecommerce dove il quadrante della ricerca, anziché trovarsi nella parte superiore della pagina, è posizionato nella parte inferiore!

Oppure le operazioni legate al processo di acquisto sono talmente incasinate e difficili da compiere, che la persona dopo un po’ si scoraggia e rinuncia a comprare.

…E allora ti do un altro consiglio: ridai un’occhiata più attenta al tuo sito e rendilo a prova di scemo!

Il terzo errore grosso come una casa è quello di imbottire il tuo ecommerce di cose inutili, che allungano i tempi di caricamento delle sue pagine.

Tieni presente che, di fronte allo schermo di un computer, le persone hanno una capacità di attesa ridotta rispetto alle normali condizioni di vita quotidiana.

Quindi, se il tuo sito impiega sette secondi per caricare una pagina, devi sapere che questa manciata di secondi si trasformerà in un’eternità per il tuo visitatore che chiuderà subito la pagina del sito.

Il quarto errore riguarda una cattiva indicizzazione del tuo sito sui motori di ricerca. Ciò significa che risulterai totalmente invisibile al tuo potenziale cliente perché, quando questo farà le sue brave ricerche su internet, tu non comparirai tra i risultati di Google!

L’errore numero 5 lo stai sicuramente compiendo se pensi che, una volta online, il tuo ecommerce incomincerà subito a fruttarti tanti bei soldini senza l’utilizzo di strategie di marketing efficaci.

Esistono tante strategie di marketing: da quelle a pagamento a quelle molto più economiche, ma altrettanto potenti, come ad esempio l’apertura di un blog.

Nel caso del blog, attraverso la scrittura di articoli offri gratuitamente contenuti di qualità al tuo potenziale cliente, ottenendo gradualmente la sua fiducia e predisponendolo, in questo modo, all’acquisto del tuo prodotto e/o servizio.

Il sesto errore puoi commetterlo se, prima di andare online, non ti accerti se il prodotto e/o servizio è richiesto oppure no dal mercato.

Google, ad esempio, ti permette di fare questo tipo di ricerche che ti evitano di fare un grosso buco nell’acqua, vendendo alla gente qualcosa di cui nessuno ha bisogno!

Il settimo errore è quello di offrire ai potenziali clienti troppi prodotti e/o servizi, che magari cozzano tra di loro.

Il fatto di vendere troppe cose non è MAI una buona politica perché potrebbe mandare in confusione i tuoi clienti che, nell’indecisione, potrebbero rinunciare all’acquisto.

Invece, se offri cose che sono troppo diverse tra loro, potresti insinuare nella testa del tuo potenziale cliente dei pesanti dubbi sulla tua professionalità.

Infatti, il cliente potrebbe giustamente chiedersi: “Ma Tizio come fa a sapere tutte queste cose e ad avere tutte queste competenze?”

Con questo breve articolo ti ho detto quelli che sono gli errori più clamorosi da evitare, quando si va a fare un ecommerce. Ovviamente, ci sarebbe tanto altro da dire…tuttavia sappi che, solo stando attento a queste cose che ti ho detto qua, di sicuro “rischierai” di vendere molto di più! 😉

Chiamaci oggi stesso per avere una consulenza gratuita, che ti permetterà di affrontare meglio la vendite online.

21894595In questo articolo voglio consigliarti tre cose che ti aiuteranno a capire quando, di fronte a te, hai soltanto un ciarlatano e non un professionista del web.

Ho voluto prendere di petto questo problema perché, lavorando da diversi anni nel settore, ne ho sentite veramente di cotte e di crude. Ho conosciuto un sacco di persone sprovvedute che spesso hanno rimediato delle sonore fregature, da parte di truffatori o dilettanti, che si spacciano per professionisti del web.

Sono sicura che, anche per te, non deve essere affatto semplice valutare se una web agency ci sa fare nel proprio lavoro oppure no.

Dopotutto, tu non sei un esperto del web! Non sai nulla o quasi di come si costruisce un ecommerce e come va fatto funzionare…

Ma sai, però, che internet può davvero rappresentare una grande opportunità di svolta per la tua attività commerciale, e non vuoi assolutamente perderla!

Non puoi permetterti il lusso di sprecare il tuo tempo e i tuoi soldi, affidando il tuo progetto di business così importante a persone che si sono improvvisate esperte del settore, solo per svolgere un lavoro che gli permette di guadagnarsi la pagnotta!

La prima cosa che ti devi chiedere, quando conosci un’agenzia web, è quali lavori ha già svolto e indagare un minimo su di loro.

Le domande che ti devi porre, e a cui devi dare una risposta ben chiara e definita, sono le seguenti:

1) “L’agenzia web a cui mi sono rivolto ha fatto dei lavori?”

2) “Ha altri clienti a parte me?”

3) “I lavori svolti da questa agenzia possono dimostrare che ci sa davvero fare nel suo lavoro?”

La seconda cosa che devi tenere sempre presente, è che il rapporto di fiducia tra te e la web agency non può e non deve basarsi solo sulle promesse e garanzie che ti vengono fatte a parole!

Evita come la peste quelle agenzie del web che mostrano un atteggiamento da “amiconi”, e che ti dicono che loro sono persone serie e che, quindi, non hanno bisogno di stipulare contratti per rispettare gli accordi presi con il cliente.

Stai molto attento a questo punto a non cadere nel loro viscido tranello psicologico, per cui non ti azzardi a fare nessuna obiezione per paura di essere giudicato come una persona malfidata.

Una web agengy seria invece, prima di iniziare a svolgere il lavoro per te, si preoccupa di fissare tutti i passi necessari per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato!

A livello contrattuale, devi poi preoccuparti di altre due cose importanti: i tempi e i costi di realizzazione del tuo sito web.

Devi pretendere che la tua agenzia web definisca contrattualmente una scadenza temporale, entro la quale ti verrà consegnato il lavoro finito.

Tieni presente che la realizzazione di un ecommerce è piuttosto lunga. Perciò, se l’agenzia non è costretta a rispettare dei tempi e ha altro lavoro da sbrigare, il tuo sito lo farà a babbo morto!

Per quanto riguarda i costi di realizzazione, stai ben attento che la web agency sia scrupolosa nello specificare e giustificare per bene la spesa che ti richiede.

Chiaramente, devi accertarti che anche il preventivo dei costi venga messo nero su bianco.

La terza cosa importantissima, che devi sempre tenere a mente, è questa: diffida di quelle agenzie che mostrano un atteggiamento di grande faciloneria di fronte al tuo progetto.

Di solito queste persone ti fanno poche domande sul tipo di attività che vuoi aprire online, o sulla tipologia di prodotto e/o servizio che intendi vendere.

La cosa importante è che non si preoccupano neanche di accertarsi se ciò che vuoi vendere sulla rete ha mercato o meno!

Sono molto superficiali nel loro modo di lavorare e cercano di sminuire le difficoltà, fornendoti sempre la stessa banale risposta a tutte le domande.

Tendono a darti solo rassicurazioni e certezze circa il successo che, sicuramente, raggiungerai grazie a loro!

Ma anni di esperienza sul web mi hanno insegnato che internet è un mondo – come quello reale – fatto di incertezze, dove non c’è nulla di scontato!

Anche un prezzo estremamente basso deve farti subito illuminare le antennine del sospetto.

In questo caso di solito ti trovi di fronte a una sola persona che, con estrema superficialità, sostiene di essere ferrato in tutte le conoscenze necessarie per fare un ecommerce che funziona.

…Beh, sappi che questo è impossibile!

Una web agency che si rispetti è formata da un gruppo di esperti, dove ciascuno di essi interviene nelle diverse fasi di realizzazione del tuo ecommerce, in base alla propria sfera di competenza.

Ok, siamo giunti alla fine di questo articolo. Spero che ti sia stato utile e che ti abbia messo ben in guardia, dalle fregature che puoi beccarti, se hai bisogno di farti fare un ecommerce come si deve.

Cosa aspetti allora? Chiamaci oggi stesso per avere una consulenza gratuita, che ti aiuterà a capire il tipo di ecommerce di cui hai bisogno!